Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

Alessandra Baldoni. Le foto come piccole sceneggiature scritte per uno scatto


Sonia Rondini - 18 Ottobre 2012 - 0 comments

Dovrei inventarmi un incipit particolare per descriverVi Alessandra Baldoni, ma non lo farò. Preferisco che sia lei a parlare di se, che sia lei a trovare le parole per Voi. «L’arte deve essere accanto, addosso, prossima alle persone, deve restituire un desiderio, un bisogno, una speranza. Ho la sensazione che siamo un po’ tutti rotti ed aggiustati, rintanati per paura. Si deve cercare di creare un mondo fatto di poesia, che dalla poesia nasce nutrendosi della parola come la pianta dell’acqua». La verità è che Alessandra è poesia. Le sue foto, come lei stessa scrive,  sono il risultato di “piccole sceneggiature scritte per uno scatto”. Alessandra mette in scena veri e propri set,  costruisce un mondo metafisico ed incantato, cerca di raccontare i luoghi dell’anima, le geografie esistenziali in cui ognuno può riconoscersi. I temi centrali della sua ricerca sono la memoria, il sogno, la favola e l’amore.

 

Se vi è piaciuta Alessandra potete farle un piccolo regalo. Andate su https://www.iovadoalcinema.it/ioete/e registratevi al format. Una volta registrati, Vi arriverà un’email con la password. Rientrate nel sito e votate la foto più bella, cioè quella di Alessandra Baldoni :). Basta un click per farla vincere. Mi raccomando!

 

Related posts