Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

Antonelli Firenze: il lusso dell’essenzialità


Sonia Rondini - 15 Aprile 2017 - 0 comments

E’ la ricerca di una meditata eleganza che lascia spazio alla personalità, quella di Antonelli Firenze, che per la primavera-estate 2017 propone temi differenti, ma accomunati dal concetto che lusso è essenzialità. Un mix di tagli, colori e tessuti attraversano l’intera collezione dove la vita diventa più alta nei pantaloni culotte, carrot o corti alla caviglia, e nelle ampie gonne longuette arricciate su i fianchi; gli abiti accennano, non stringono, la silhouette di chi li indossa; le giacche, anche in morbida pelle guanteria, sono corte a taglio a vivo o lunghe senza maniche con il collo sciallato da indossare su trasparenti t-shirt in voile. Interpreta la nuova femminilità un gioco raffinato di combinazioni, come le tante proposte di chemisier da portare su pantaloni a sigaretta; i lunghi gilet su gonne ampie al polpaccio; le camicie-giacca in cotone che arrivano al ginocchio su pantaloni morbidi culotte; i freschi di lana che interpretano bomber sportivi chiusi da zip; le bluse in seta stampate da indossare su pantaloni in tela di lana dal taglio maschile; e le tante proposte di tute in un mix di tessuti e colori a contrasto.

Gallery slideGallery slideGallery slide

Nel tema delle sete fantasia – declinate in abiti, pantaloni, top, caban e camicie – Antonelli Firenze sperimenta gli accostamenti ora tra parallelismi, come le righe orizzontali tre colori delle casacche e delle giacche kimono che si abbinano a quelle verticali dei pantaloni, ma uguali nelle tonalità (bianco/nero/sabbia, bianco/ocra/nero, o nelle sfumature del grigio asfalto interrotte dal bianco); ora tra fantasie e cromie, come nelle sete stampate accostate a tinte unite dove il navy incontra il giallo acido, il rosso pompeiano il grigio perla, il nero e il celeste le gradazioni dei sabbia, e il bianco incrocia grafismi black. Giocano su un effetto ottico la linea di abiti in cotone seersucker dai colori estivi naturali; le proposte in lino dall’aspetto denim, arricchite da impunture a contrasto colore cognac; e i preziosi inserti in trama di organza o lurex nei cotoni e nei lini. Si arricchisce di volants e di colli bicolori la linea di camicie in tessuti estivi. E gli abiti lunghi senza maniche, talvolta con spacchi laterali, diventano le alternative per la sera, proposti nei colori bianchi o sabbia, mandarino o nero.