Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

Da Tiziano a Rubens. Capolavori da Anversa e da altre collezioni fiamminghe


Sonia Rondini - 11 Agosto 2019 - 0 comments

“Da Tiziano a Rubens. Capolavori da Anversa ed altre collezioni fiamminghe” è una mostra curata da Ben Van Beneden, direttore della Rubenshuis di Anversa.

Assieme a capolavori di artisti quali Tiziano, Peter Paul Rubens, Anthony van Dyck e Michiel Sweerts, la mostra porta in Italia una grande varietà di raffinate opere d’arte.

Tre icone della pittura veneziana tornano nella loro casa natale, Venezia: Jacopo Pesaro presentato a San Pietro da Papa Alessandro VI di Tiziano, la pala d’altare proveniente dall’ex Chiesa di San Geminiano, definito dalla stampa internazionale “il Tintoretto di David Bowie”, e il Ritratto di una Dama e sua figlia di Tiziano (che si pensa rappresenti l’amante del pittore e la loro figlia Emilia).

Questi capolavori appartenenti alle collezioni fiamminghe, sia pubbliche che private, sono raramente concessi in prestito, ed alcuni vengono mostrati in pubblico per la prima volta. “Da Tiziano a Rubens” è perciò un’occasione unica.

Una sezione speciale della mostra sarà dedicata al famoso compositore fiammingo Adriaan Willaert, che si stabilì definitivamente nella Serenissima per diventare Maestro di Cappella della Basilica di San Marco nel 1527. Fu Willaert a fondare l’acclamata Scuola di Musica Veneziana, frequentata, tra gli altri, da Giovanni Gabrieli e Claudio Monteverdi.

La mostra organizzata dalla Fondazione Musei Civici di Venezia in collaborazione con la Flemish Community, la Città di Anversa e VisitFlanders è in programma dal 5 settembre al 1 marzo 2020.

Related posts