Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

Il 3 Marzo torna il B&B Day


Sonia Rondini - 28 Febbraio 2012 - 0 comments

Che scoperta meravigliosa quella fatta 2 anni e mezzo fa. Vagabondare su internet porta i suoi frutti. Questo è uno: il B&B Day. Cos’è il B&B Day? L’evento che insieme a Pitti Uomo amo di più. Anche quest’anno, dopo il successo delle prime edizioni, in mille città e luoghi d’Italia, sabato 3 marzo 2012, si celebrerà la Giornata nazionale del B&B. Un’iniziativa che vedrà coinvolti migliaia di Bed and Breakfast, pronti a concedere la notte del 3 marzo gratis a quanti vorranno trascorrere un weekend all’insegna dell’ospitalità familiare. Sono tantissimi i B&B che aderiscono ogni anno all’iniziativa promossa da www.bed-and-breakfast.it, il più importante e diffuso portale turistico specializzato nell’ospitalità extra-alberghiera che, ogni anno, viene visitato da milioni di cibernauti di tutto il mondo. L’appuntamento annuale del B&B Day, che si tiene ogni primo sabato del mese di marzo, è un’importante occasione per far conoscere al grande pubblico questa dimensione dell’ospitalità che ha conquistato, in pochi anni, il cuore e la mente del viaggiatore-turista più consapevole e informato. A confermare questo trend positivo, non è solo il numero costantemente in crescita dei B&B – in Italia superano oggi la soglia delle 20 mila unità (*) – ma il dato delle prenotazioni che aumenta costantemente ogni anno, anche in periodi di crisi. La diversificazione è infatti l’altro pilastro del successo dei B&B italiani. Il portale www.bed-and-breakfast.it li ha classificati in diverse categorie: charme e design, dimore storiche, centri storici, giardini e paesaggi, aree metropolitane, confermando per ciascuno dei B&B presenti sul sito una specifica peculiarità e vocazione.L’evento del B&B Day sarà un’occasione straordinaria per conoscere più da v icino questa nuova e importante realtà che sta cambiando, diffusamente, l’aspetto dell’ospitalità in Italia. Negli ultimi cinque anni il numero dei B&B è cresciuto grazie a moltissime famiglie che hanno scelto di attrezzare e aprire la propria casa ai viaggiatori, investendo sul decoro delle proprie abitazioni e sulla loro funzionalità. Una carta vincente che produce ricchezza, che aiuta a mantenere i centri storici e che dà lavoro a decine di migliaia di persone.