Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

L’Italia vista dal Mondo. La Stampa Estera compie 100 anni


Sonia Rondini - 13 Settembre 2012 - 0 comments

Roma- L’Associazione della Stampa Estera in Italia nacque il 17 febbraio 1912. Quattordici corrispondenti di giornali esteri si erano dati appuntamento nel “Gran Caffè Faraglia” di Roma, lo storico locale, oggi non più esistente, che all’epoca era situato all’angolo tra piazza Venezia e Via Nazionale, allo scopo di “intendersi sulla fondazione di un’Associazione fra i corrispondenti di giornali esteri in Italia, con sede a Roma.” Sono più di 5100 i giornalisti esteri passati nell’Associazione dalla fondazione ad oggi. Hanno illustrato i tesori monumentali e ambientali d’Italia ed i protagonisti della sua vita culturale; presentato i suoi imprenditori e i prodotti di successo; descritto i riti della politica ed i relativi protagonisti; rappresentato i momenti bui e problematici della sua storia. Hanno portato il Mito Italiano in tutto il Mondo. Nel 2012 la Stampa Estera compie 100 anni. Per un così importante anniversario il Museo dell’Ara Pacis a Roma ospiterà dal 13 Settembre al 4 Ottobre, una mostra sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico – Sovraintendenza ai Beni Culturali e dal Dipartimento Turismo di Roma Capitale e dall’Associazione Stampa Estera in Italia dedicata al lavoro dei corrispondenti stranieri. Supporto organizzativo e servizi museali Zètema Progetto Cultura. Un’esposizione ricca di fotografie, documenti storici, pagine dei più importanti giornali internazionali riguardanti la storia italiana, con la politica, la cronaca, il terrorismo, la mafia, ma anche la cultura e l’arte, le eccellenze italiane, lo sport, fornirà un’unica occasione per l’Italia e gli Italiani di guardarsi nello specchio del mondo. Una galleria di cento ritratti di politici, artisti, studiosi, giornalisti realizzati dai reporter stranieri ricorderà le principali personalità che hanno segnato la storia degli ultimi decenni di questo Paese. Inoltre tante immagini di vita quotidiana, piazze, paesaggi, enogastronomia,  cinema ed una sezione speciale dedicata alla Chiesa. Una mostra che come in un caleidoscopio multimediale presenterà l’Italia severamente, ironicamente, ma anche con grande amore e simpatia. In più, un’occasione insolita: ogni giorno alle ore 17.30 un corrispondente estero delle principali testate internazionali sarà presente per rispondere alle domande dei visitatori, parlare del suo mestiere, raccontare piccoli e grandi fatti. Oggi sono 453 i Soci Professionisti e Pubblicisti dell’Associazione della Stampa Estera che con un assiduo lavoro quotidiano diffondono le notizie sull’Italia negli oltre 50 paesi di loro provenienza. La sede sociale, ubicata in Via dell’Umiltà è come un’ONU dei Media a Roma, dove “è normale che il protestante vada a braccetto con un cattolico, l’ebreo scambi le sue idee con un musulmano”, insomma una Torre di Babele dove risuonano diverse lingue che raccontano l’Italia.

 

Related posts