Che cosa sono le nuvole?” si chiedono Totò e Ninetto Davoli nel 1967 in uno struggente cortometraggio di Pier Paolo Pasolini. “La straziante bellezza del creato”, risponde Totò. Le nuvole sì che riescono a sopravvivere a ciò che l’uomo consuma, contamina e inquina. Susanna Liso rende omaggio, con la collezione A/I 2012-2013 de “Le Tartarughe“,  alla bellezza delle nuvole, alle loro forme effimere e a tutta quella straziante meraviglia di cui la natura è patrimonio. L’attrice Chiara Nicola, è la magnifica protagonista dell’adv firmato da Severine Queyras per la collezione “Nuvole”. Si rinnova, inoltre, la collaborazione con il regista Milo Adami, già selezionato al La Jolla Fashion Film Festival di San Diego con “Ricordi” (collezione a/i 2011-2012 Le Tartarughe), che questa volta realizza per le creazioni di Susanna Liso un vero e proprio cortometraggio. In un contesto naturale, dove sembra ormai non essere sopravvissuto più nessuno, una moderna Alice nel Paese delle Meraviglie, si avventura in compagnia di un gigantesco orso di peluche, suo unico compagno di viaggio. La natura che incontra è minacciata dall’intervento dell’uomo che consuma, disbosca e inquina. Saranno le nuvole a salvarla, così come gli abiti a darle speranza e vitalità. La nuova collezione autunno/inverno 2012-2013 del brand “Le Tartarughe” è il simbolo di una ricerca interiore che guarda oltre le miserie del mondo contemporaneo, in alto, lontano, dove tutto è come deve essere. La designer Susanna Liso ci regala così una serie di capi che giocano con tagli avantgarde, audaci accostamenti cromatici e inedite soluzioni volumetriche, soprattutto nella capsule collection dedicata all’abbigliamento, con capi esclusivamente limited edition, mentre la linea dedicata alla maglieria, piena di joie de vivre, è molto più vasta per colori e modelli, oltre che in continuo assortimento. Ocra, rossi, rosa antico, neri, marroni caldi: la Natura ci regala i colori più emozionanti e intensi di cui Susanna Liso fa tesoro per stampe e patchwork di rara eleganza ed artigianalità, completamente Made in Italy. Abiti morbidi a sacchetto, da usare come scamiciati, stretti in vita da cinte di pelle scura o dorata; giacche dalla linea avvitata da abbinare a morbidi pants bicolore e raffinati corpetti in nuance a contrasto da indossare su gonne lunghe dagli studiati spacchi. A trionfare nella collezione “Nuvole” è non solo la bellezza dell’artigianato tout court, ma, soprattutto, un’ideale di donna che sa guardare oltre se stessa e oltre il degrado del mondo con la consapevolezza di essere libera, proprio come una nuvola…

 

Qui la preview del cortometraggio.