Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

Vita con Lloyd: si, Sir?


Sonia Rondini - 21 Novembre 2016 - 0 comments

“Lloyd, tu sai come si costruisce una relazione d’amore?”
“Credo che la cosa più importante sia gettare delle solide basi razionali, sir”
“Gettarle dove, Lloyd?”
“Dalla finestra, sir”
“E l’amore, Lloyd?”
“Non si preoccupi sir. L’amore sa volare”
“Grazie, Lloyd”
“Prego, sir.”

 

E così stamattina, casualmente (anche se non credo che le cose accadano per caso), mi imbatto in Lloyd e cosa che non mi accadeva da tempo, mi innamoro di quanto leggo. Sembra banale “Vita con Lloyd con queste frasi così scontate, ma oggi non lo è per me. Ascolto all’infinito “Endless story about sun and the moon” di Kai Engel mentre scorro velocemente il sito di Lloyd per cercare le parole giuste che mi rappresentino, che diano voce alla confusione e alla paura che ho dentro: Immagine anteprima YouTube

“Sir, la vedo pensieroso”

“Temo di non aver tutto quello che mi occorre per imbarcarmi in questa nuova avventura, Lloyd”
“Direi che è la condizione migliore per la sua riuscita, sir”
“Sei sicuro, Lloyd?”
“Certo, sir. La buona riuscita di un’impresa non dipende da ciò che si ha alla partenza per affrontare il viaggio”
“E da cosa allora, Lloyd?”
“Da ciò che si porta con sé al ritorno per affrontare la vita”
“Si parte, Lloyd”
“Con piacere, sir.”

seclif2gl_1280x800

Quanta sofferenza comporta una scelta, quanto male fa separarsi dalla persona che è riuscita a cambiarmi in meglio non con la sua presenza, ma con la sua assenza. “Non so che amore fosse, e se fosse amore, ma era tutto ciò che avevo tra le braccia e non volevo perderlo” Adelante – Silvia Noli.

Ti voglio bene Mr. C. Non è vero che eri la persona sbagliata nel momento sbagliato e nel posto sbagliato come ti ho sempre detto. Non era vero. Eri la persona giusta per me invece come mi ricorda Lloyd, il maggiordomo creato da Simone Tempia, che oggi si mette di impegno a mettermi ancora di più in difficoltà:

“Lloyd, mi sono chiuso in me stesso!”

“Temo di sì, sir”
“Come faccio adesso? Qui dentro mi sento soffocare”
“Non si preoccupi, sir. Basterà attendere la persona giusta con cui aprirsi”
“E la persona giusta sarà quella che mi farà uscire?”
“Al contrario, sir. Sarà quella che non avrà paura di entrare”
“Grazie mille, Lloyd”
“Dovere, sir.”

Accidenti Lloyd, ma proprio oggi dovevi apparire? Tu si che sei la persona sbagliata nel momento sbagliato! 

Photo credit: gliaudaci.blogspot.it | wetransfer.com/thisworks |

 

Related posts