Forte di un’edizione che ha visto il lancio di cinque nuove sezioni con un appeal fortemente internazionale, White chiude il salone con 22.176 visitatori totali (+10% rispetto a settembre 2015) e una presenza sempre più importante di buyer da tutto il mondo grazie ai diversi progetti e alla collaborazione con ICE-Agenzia per la promozione e internazionalizzazione delle imprese italiane. Si registra un importante incremento del segmento estero con + 16% di buyer provenienti in gran parte da: Giappone, Cinae dal Nord Europa. Cresce anche la presenza di compratori dagli Stati Uniti. Si conferma costante la presenza di buyer italiani con le migliori boutique multibrand che trovano a WHITE un brand mix ideale da affiancare alle grandi maison. 500 gli espositori di cui 346 aziende italiane e 164 estere con una crescita del 32% di brand stranieri. Tra questi sono 200 le new entry che confermano il continuo scouting del salone per offrire ai buyer proposte sempre aggiornate sui nuovi trend. Dichiara Massimiliano Bizzi, Fondatore di White: “Una bellissima edizione della fashion week di Milano fortemente caratterizzata  da un’energia positiva che conferma il lavoro importante fatto  dalle istituzioni. WHITE dimostra attraverso i numeri delle presenze, ma anche del grande lavoro di rinnovamento costante, di essere oggi il salone di riferimento per il womenswear. Consapevoli di questo, siamo già al lavoro per la prossima edizione”Partner del progetto WHITEAST è LUISAVIAROMA, che ha selezionato per il proprio catalogo online 4 brand emergenti tra i 10 presenti nella sezione dedicata ai giovani talenti cinesi. La collaborazione tra WHITE e LUISAVIAROMA continuerà in Ottobre durante la Shanghai Fashion Week, durante la quale le collezioni dei designer selezionati verranno rese disponibili in esclusiva in pre-ordine online su Luisaviaroma.com  “Siamo rimasti positivamente colpiti dalla qualità dei designer selezionati. Siamo molto felici di essere partner di WHITE a Shanghai, dove annunceremo un progetto che svilupperemo nel 2017 e che coinvolgerà varie città del mondo.” afferma Andrea Panconesi, CEO di LUISAVIAROMA. Sempre nel segno dell’internazionalità le aree speciali con designer dalla Georgia e dalBelgio, dal Portogallo e dall’Argentina che hanno scelto WHITE per presentare le loro novità. Grande attenzione per il progetto BREAK TIME che ha portato a Milano quattro designer dall’Estonia, Georgia, Belgio e Kazakistan.