Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

Marco Palmieri: stanze di luce e spazio


Sandra Rondini - 17 Febbraio 2019 - 0 comments

Marco Palmieri, con la sua mostra “Nove Stanze” dimostra attraverso il suo tratto caratteristico una verve innata nel che descrivere e ricostruire situazioni in cui lo spazio rimane l’elemento da indagare. Egli analizza la poetica di spazi intimi e domestici grazie alla presenza della luce e della sua ambigua immanenza. Una luce che filtra, attraversa, invade, suggerisce, ombreggia, suggestiona. Una luce che è votata al chiaroscuro, mai netta e definita, invadente ma non invasiva. Una ricerca che si svolge in questa nuova serie di fotografie di grande formato, nove Stanze stampate a getto di inchiostro su carta cotone Hahnemühle e montate su alluminio.

Nella mostra “Nove Stanze” di Marco Palmieri soggetti di queste rappresentazioni sono luoghi minimali e scarni, spazi angusti in cui netti tagli di luce definiscono e abitano di volta in volta lo spazio puro e monocromatico. Bucature, squarci, feritoie permettono alla luce di invadere le stanze e rivelare la propria forza come elemento in grado di trasformare lo spazio, di renderlo percepibile trasformandone il vuoto in pieno. La luce delinea lo spazio, lo fa suo, ne decide fermamente contorni, confini, suggerendo all’essere umano come muoversi in essa, incespicando o muovendosi con leggiadra sicurezza. Tutto dipende da quanto essa è potente. Una feritoia, un angolo inaspettato. Proviene dal baso e dall’alto e muove i nostri passi e illumina pacatamente i nostri volti, mentre agli occhi regala emozionanti suggestioni. Quella di Marco Palmieri nella mostra “Nove stanze” è una ricerca introspettiva in cui l’artista non ritrae spazi esistenti ma spazi astratti, che idea e progetta appositamente, per poterli poi fissare come immagine attraverso l’uso della fotografia.

La mostra di Marco Palmieri termina il 27 marzo 2019. Ricordiamo che Marco Palmieri, architetto di formazione, nato a Napoli nel 1969, vive e lavora a Milano. Dopo la pratica professionale a Parigi e l’insegnamento a Dublino, diventa l’ultimo e più stretto allievo dell’incommensurabile genio Ettore Sottsass. Info www.marcopalmieri-artworks.com

Related posts