Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

Accademia del Lusso


Raluca Mocrei - 28 Luglio 2011 - 0 comments

“La moda racconta la storia” è stata una manifestazione inserita nel calendario degli eventi collaterali di ALTAROMA – ALTAMODA. Quarantanove gli abiti scelti per la sfilata conclusiva organizzata dall’ Accademia del Lusso nello  storico palazzo del Bernini Bristol Hotel, quarantanove riflessioni di una nuova generazione che attraverso i simboli del passato tracciano i segni di una identità contemporanea.

In passerella, le proposte dei giovani aspiranti couturier hanno invitato ad una riflessione sui grandi temi di oggi legati al concetto di “nuovo lusso”  che, in linea con i tempi, si ispira all’etica della sobrietà, in grado di coniugare l’alta formazione ricevuta con i valori espressi dalle eccellenze del nostro Paese. La sfilata,  “LA MODA RACCONTA LA STORIA”, ha rappresentato la testimonianza dei processi creativi e della dimensione progettuale dei giovani fashion designers di Accademia del Lusso, dove il lavoro sull’abito si declina su couture, innovazione tecnologica e scrupolosa attenzione alla sperimentazione, con l’ottica del consumo critico.
I giovani aspiranti couturier di Accademia del Lusso hanno privilegiato linee sobrie e raffinate che si distaccano dalla creatività fine a se stessa in favore di un concetto di eleganza, portabilità, vendibilità. Capi ispirati al more from less, il rigore del poco, ma “bello e ben fatto” in sintonia con le dinamiche dei trends di oggi. Il tricolore, simbolo di appartenenza, è sapientemente disposto su lunghi abiti bianchi con alti bustini rossi e sovrapposizioni verdi, nei completi pantaloni scarlatti. Bottoni verdi spiccano su gilet, mantelli, scollature asimmetriche, maniche, alamari e  accessori.

Il sapere e il saper fare. Fare di un segno un significato. Abilità determinanti per poter competere nel mutato panorama globale. Largo alla creatività quindi, ma anche  ai nuovi linguaggi nell’ambito della comunicazione del marketing, del management, dell’arte digitale,  publishing, web, styling e di tutte le nuove  professioni del fashion system in continuo divenire.

Roma, 7 Luglio 2011

 

 

 

Related posts