Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

Birds of prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn) al cinema


Sonia Rondini - 9 Febbraio 2020 - 0 comments

W Harley Quinn, il suo carattere e il suo cane iena Bruce.

Diverte “Birds of Prey” (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn) prodotto dalla Warner Bros.

Il film nelle sale dal 6 febbraio è un campionario di costumi, oggetti di scena e contesti fantasmagorici dell’imminente film della DC.

Tra gli oggetti che ricorderemo del film la mazza di Harley (la sua arma
tradizionale preferita), il ritratto disegnato a mano di Joker con un coltello infilzato, il prezioso castoro impagliato di Harley che sfoggia un tutù rosa, e una raccolta di altri deliziosi oggetti da collezione e raccolte Harleyesche.

“Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn)” è una storia
contorta raccontata dalla stessa Harley, come solo lei sa fare.

Quando il più malvagio narcisista di Gotham, Roman Sionis, e il suo zelante braccio destro, Zsasz, decidono di dare la caccia alla piccola Cass, la città viene messa sotto sopra per trovarla.

Le strade di Harley, Cacciatrice, Black Canary e Renee Montoya si incrociano, e l’improbabile quartetto non ha altra scelta che allearsi per
sconfiggere Roman.

Diretto da Cathy Yan (“Dead Pigs”) da una sceneggiatura di Christina Hodson (“Bumblebee”), il film è basato sui personaggi della DC Comics.

“Non avrei potuto chiedere un team creativo più solidale, sono stati tutti fantastici”, afferma la Yan. “So che è stato un percorso molto lungo e personale per Margot, quindi mi sono sentita molto onorata di farne parte. Ed il suo attivo coinvolgimento, sia come star che come produttrice, è stato davvero sorprendente”.

Da vedere.

Related posts