Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

Pillole di viaggio. Alla scoperta di nuovi luoghi di cui innamorarsi.


Sonia Rondini - 8 Giugno 2021 - 0 comments

Con la testa io sono sempre in viaggio. Con l’estate ormai alle porte, la voglia di evadere e di sentirsi liberi la si respira ovunque. Di seguito delle idee di viaggio selezionate per Voi:

Palazzo di Varignana (Castel San Pietro Terme, Bo) presenta un nuovo modo di godere del rapporto tra natura e cibo, ripensando il rito del picnic. Cenare sull’erba, all’ombra degli olivi, sotto un cielo di stelle, cullati dalla musica e sorpresi da sapori autentici: sono questi gli ingredienti dell’esperienza proposta ogni mercoledì sera, dal 16 giugno fino all’8 settembre. Location d’eccezione è l’antico oliveto di Palazzo di Varignana, situato accanto ai giardini ornamentali e al labirinto vegetale di Villa Amagioia. Un contesto botanico e paesaggistico unico nel suo genere che farà da cornice alle emozioni di chi vorrà ritrovare il rapporto diretto con la natura e con i piaceri della tavola. 

A Zurigo l’estate della riapertura ai viaggi comincia da giugno con una serie di offerte dedicate a tutti i turisti che finalmente potranno tornare ad ammirare e vivere la più vivace delle città elvetiche. “Zurigo Weeks” è il nome della promozione lanciata in questi giorni e che prevede 12 settimane dedicate ad una vacanza fatta di benessere, eventi, appuntamenti culinari, escursioni, cultura e tanto altro, nella città lungo la Limmat. Con questa iniziativa Zurigo Turismo e circa 70 hotel della città e della regione del Lago di Zurigo, i cui rappresentanti si sono letteralmente tuffati nel lago per dare il via all’iniziativa, (foto in allegato e video promozionale qui) lanciano un’offerta che non ha precedenti su questo mercato. Tra giugno e il 31 agosto 2021 infatti i prezzi degli hotel nelle categorie Eco, Medium, Premium e Luxury saranno ad un prezzo speciale. Un esempio? 4 notti in camera doppia a partire da 499 CHF.

A Roma si mangia da 47 Circus Roof Garden, esclusiva terrazza all’ultimo piano del Boutique Hotel FortySeven di via Petroselli, incastonato tra la Bocca della Verità e il Foro Boario con il tempio dalla singolare forma circolare di Ercole Vincitore. In questo raffinato dehors sospeso sulla città, a dare anima e sostanza al sentimento del bien vivre, si esprime la cucina di Antonio Gentile. Diversi i piatti da provare.Tra gli antipasti, il Gambero rosso marinato, pralina di melanzana affumicata, burrata e arancia e il Polpo cotto arrosto e servito con pesto di olive e prezzemolo, limone candito e crema di impepata di cozze. Tra i primi, gli iconici Tortelli di genovese di manzo, finocchi e provolone del monaco e lo Spaghettone al ragù di gallinella, peperoni arrosto, maggiorana e salicornia. Tra i secondi, best seller è la Spigola al sale, piatto classico della cucina di pesce qui servita con una pasta di sale, uova e farina che si presenta come un involucro del filetto di pesce, ed è studiata appositamente per mantenere la carne morbida e succosa. Dulcis in fundo, in tutti i sensi, la scelta ricade tra il Tiramisù 47 “passato – presente – futuro” e il Babà con crema al rum e gelato alle more.

A Milano, all’Antica Osteria Cavallini, in via Mauro Macchi, il giardino è una sorpresa quasi inaspettata in una zona tanto centrale e trafficata e, da più di ottant’anni, rappresenta un indirizzo prezioso per chi si vuole concedere il lusso di un’atmosfera elegante e raffinata. Chiamato familiarmente “Il Cavallini”, questo ristorante è un punto di riferimento di alta qualità fin dal 1934, quando aprì i battenti il 24 dicembre vincendo quella che, in quegli anni non proprio prosperi, rappresentava una sfida importante per il settore della ristorazione. Una volta accomodati ai tavoli, non resta che scorrere il menù ricco di piatti concreti e di effetto con una grande attenzione alla scelta degli ingredienti. Per gli antipasti si va dalle crudità di pesce, scampi del Mediterraneo, gamberi rossi di Mazara, ostriche Gillardeau, agli sfiziosi tortini di baccalà, alla tartare di tonno con guacamole piccantina e a tanto altro mentre, per i primi, la tradizione propone, tra gli altri, il milanesissimo risotto giallo con ossobuco, tagliatelle e strozzapreti. I secondi di pesce e di carne garantiscono provenienza e freschezza assolute. Branzino, salmone, astice oppure filetto e fiorentina di Scottona alla brace viva sono un’esperienza di gusto indimenticabile. Il tutto, accompagnato da una scelta di vini selezionati tra le etichette nazionali e internazionali più prestigiose.

Un villaggio storico a Serralunga D’alba (CN) dove gustare il proprio tempo e prendersi cura di sè, avvolti dalla bellezza delle colline del Barolo. Il Villaggio Narrante in Fontanafredda e Casa E. di Mirafiore è un luogo autentico dove ogni angolo e ogni scorcio raccontano storie uniche. Da sempre,storia, tradizione e qualità sono elementi ricorrenti nel Villaggio Narrante che si possono trovare in un bicchiere di vino, in un piatto e nell’atmosfera stessa del villaggio. Una vera e propria esperienza tra natura e cultura da vivere durante il soggiorno nelle Le Case dei Conti Mirafiore, il primo hotel diffuso delle Langhe composto da 4 strutture: Vigna Magica, il boutique hotel La Foresteria delle Vigne e due cascine immerse nelle vigne, Galarej e La Rosa, prossime all’apertura. La ristorazione porta il marchio della storica famiglia Alciati con lo Chef Ugo e il fratello Piero a condurre l’ospite in un percorso di sapori alla scoperta dei gusti della tradizione piemontese tra memoria e stagionalità. All’interno della Villa Reale si trova il raffinato Guidoristorante, storica stella Michelin del Piemonte, mentre per una cucina più informale l’Osteria Disguido al Garden e 100vini enoteca bar a vino, location ideale per un aperitivo con tapas del territorio o l’acquisto della propria bottiglia preferita.

Immersi nel panorama delle Dolomiti, in uno dei centri storici più affascinanti dell’Alta Pusteria, i Post Dolomiti Resorts di San Candido tornano ad accogliere i propri ospiti offrendo la cortesia e l’eleganza che contraddistingue da generazioni la famiglia Wachtler. A Versciaco, nei pressi di San Candido e alle pendici del Monte Elmo, il Post Alpina – Family Mountain Chalets apre le porte di suite e chalet alle emozionanti avventure di adulti e bambini. Un resort dedicato alle famiglie, che vanta il titolo di primo villaggio alpino dell’Alto Adige, dove camere, zone comuni e area wellness sono organizzati su misura delle esigenze dei più piccoli, garantendo servizi ad hoc ed esperienze da vivere in sicurezza e tranquillità. Tre le novità della nuova stagione: un nuovo baby club riservato ai bambini con meno di 3 anni, dove trascorrere indimenticabili momenti di gioco con i propri genitori; il laboratorio di Pina dedicato ai bambini dai 3 anni in su e ispirato alla mascotte del Post Alpina, dove partecipare a un ricco programma di iniziative e giochi che stimolano la creatività; la presenza del “Family Guide” Marco, figura che ogni settimana organizza un ricco programma di sempre nuove iniziative a contatto con la natura e non solo, come gite, visite ed escursioni a piedi o in mountainbike, alla scoperta del territorio e delle tradizioni.

Infine il Capri Palace Jumeirah che, in posizione ideale al centro della vibrante Anacapri offre un’incantevole vista sul Golfo di Napoli. Il perfetto stile mediterraneo esalta lo spazio, la luce e l’ordine composto degli arredi dalle forme semplici ma impreziositi da tessuti rari e sofisticati. La collezione d’arte contemporanea dell’albergo quest’anno si arricchisce con la presenza di opere selezionate dalla Galleria d’arte Studio Trisorio. In tutte le 68 camere e suite, elegantemente arredate, prevalgono il bianco e i toni neutri, ma anche tutte le nuance dal blu al cobalto, che ricordano il mare che circonda l’Isola di Capri. Il Capri Palace Jumeirah esprime la propria idea di ospitalità anche attraverso una offerta gastronomica di rara qualità, che inizia al mattino con un sontuoso breakfast, prosegue al Riccio con un pranzo pieds-dans-l’eau preparato dallo Chef Salvatore Elefante e si conclude con una cena romantica all’Olivo, il ristorante guidato dall’Executive Chef Andrea Migliaccio, premiato con 2 stelle dalla Guida Michelin. 

La bellezza esiste perché esistono posti così belli e sparsi ovunque nel mondo.

Related posts