Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

Quando Paolo Tuci incontra Immanuel Casto… il tormentone è assicurato


Alessandro Nicolì Cotugno - 19 giugno 2014 - 0 comments

Singolo1

Ha debuttato come testimonial nei live tour di Campari e Coca Cola ; la direzione artistica di Britain’s got Talent  lo ha voluto sul suo palco per un cameo. Autore, cantante, produttore, ballerino e conduttore, Paolo Tuci è una garanzia nell’ambito dell’intrattenimento. È amato da tutti: donne, uomini, teenager, over 30 (nostalgici degli anni 90) ed ora anche dai nerd. Il suo ultimo disco (che vanta importanti collaborazioni: Neja, la pop star norvegese Tom Stereo) è una raccolta dei maggiori successi del periodo in cui la dance music regnava sovrana nelle discoteche. Tutti brani rivisitati dal cantante in chiave pop-dance con incursioni rock e qualche sorpresa per gli amanti delle ballad. All’interno dell’album (disponibile anche in versione Deluxe) accanto a Baby Baby, Summer is Crazy, Be my lover, Final Countdown, Dreams (Will come alive) troverete A90, brano nato dalla collaborazione con il principe del Porn Groove Immanuel Casto. Il brano è balzato nella top ten dei digital store subito dopo la sua uscita. Il singolo A90 è già un tormentone: nel video ci sono gli avatar di Immanuel e Paolo che si muovono in un mondo in perfetto stile “Super Mario Bros.”. Il cofanetto del singolo, in special edition, contiene sei versioni esclusive del brano ed un videogame (a 16 bit)  monoplayer a 4 livelli per MAC/PC. Singolo dal testo piccante, a tratti dissacrante ma mai volgare, con un ritornello orecchiabile e divertente. A90 è il tormentone borderline dell’estate 2014. Gli intellettualoidi lo definiranno trash; A90 è invece una simpatica canzoncina estiva che si presta a differenti chiavi di lettura. Paolo Tuci non si è però fermato qui. Ha anche creato una linea di “t-shirt A90”. Potevo lasciarmelo sfuggire? L’ho intervistato per voi.

 Dr.Big1

 

Il tuo ultimo singolo “A90” sta scalando le classifiche. Senza ombra di dubbio la collaborazione con Immauel (Casto) è una garanzia di successo. Ti aspettavi una simile accoglienza da parte del pubblico? Sinceramente no! Non mi sarei neppure aspettato che sarebbe diventato un inno con un’eco lungo fino in Spagna. Io e Immanuel avevamo già collaborato in un brano natalizio e ci eravamo accorti che l’accoppiata era vincente. Quando gli ho comunicato che il nuovo album si sarebbe intitolato A90, ovviamente è scoccata subito la scintilla del duet! (ride) A90 non è solo un sarcastico tormentone gayo ma cela in sé un vero e proprio spaccato sociale: quello che stiamo vivendo in questo momento storico… messi “A90” da una classe di politici parassiti. Distraiamoci dunque, con nostalgia, con il Nintendo, il Crystal Ball e le puntate di Non è la Rai! Qualche giorno fa hai spento trentuno candeline. Nelle foto ufficiali sembri un ventenne ma quelle, si sa, sono photoshoppate. Devo dire che però hai l’aspetto di un venticinquenne. Qual è il tuo segreto? Hai ceduto al ritocchino estetico? A me puoi dirlo. I lettori di Fashion In Town non sono pettegoli. Rimarrà tutto inter nos. Il segreto è la genetica familiare… ma le zampe di gallina sono dietro l’angolo. Per sicurezza, sto per prenotare molto presto una bella blefaroplastica nel caso in cui dovessi avere un guasto al software di fotoritocco! (ride) Mi concentro sullo sport, il jogging ed una buona alimentazione proteica, che aiuta sempre a tenere un buon tono muscolare! Il 25 giugno il singolo sbarcherà sul mercato iberico con il titolo “A Cuatro Patas”. Ti esibirai anche in Spagna? Per ora a Madrid e Barcellona, ad Agosto, ma stiamo costruendo un piccolo tour nei club LGBT. Ovviamente non è una hit musicale che si presta ai party “alla Circuit Festival” ma certamente spero di esibirmi nei locali più trash! (ride) Incrociamo le dita nel frattempo, sperando in buoni risultati di classifica! Nel video del singolo i riferimenti a Super Mario Bros. sono più che evidenti. Ti senti un po’ nerd?  Il video è palesemente la parodia di Super Mario Bros., il mio gioco preferito sin da piccolo, nonché videogioco “principe” della mia generazione. Il più venduto di tutti i tempi. Sono un po’ nerd: colleziono anche i cimeli dell’epoca come il COMMODORE 64 (in voga fino al 1993) ed il GAMEBOY! I concerti LIVE di A90 sono molto divertenti e coinvolgenti anche per questo, perché mostro al pubblico, tra un brano ed un altro, un pezzo della loro infanzia… Sei abruzzese, come la mia nonna paterna. Da tempo, però, vivi a Milano. Qual è il tuo rapporto con la tua terra d’origine? Ogni volta che torno da mamma e papà respiro un’aria differente. È un’atmosfera un po’ speciale: incontro sempre i miei amici d’infanzia, quelli che non senti anche per mesi, quelli che conosci praticamente da trentuno anni, che però nel bene o nel male ci sono sempre! E poi diciamocelo… gli arrosticini abruzzesi… non li batte nessuno! Sei innamorato? Innamorato di una persona che mi ama incondizionatamente e dall’estate scorsa ho capito di non avere dubbi a riguardo. Quali sono i tuoi progetti per il futuro? Dopo un’estate “A90”, il 10 Settembre pubblicherò il secondo singolo: “Baby Baby”, tuonante hit del 1994 di Corona, rivisitata in chiave elettro dance. Un bel pezzo che scalderà sicuramente l’inverno dei discotecari! Tu l’hai studiata a memoria? (ride) Dimmi qualcosa di te che non hai mai dichiarato a nessuno. Un’esclusiva per i miei lettori. Prima di iniziare questo percorso artistico ho lottato molto con la mia famiglia che mi avrebbe voluto manager d’azienda ma, nel lontano 2005, ho stracciato il mio contratto di lavoro come commerciale in un’azienda di fitness e ho detto addio a ciò che gli altri volevano io facessi. Ho preso i miei pochi risparmi e ho cambiato città… nove anni fa. Ed eccomi qui, sono felice di aver seguito solo le mie ambizioni e le mie passioni. Ah, Paolo… quasi dimenticavo. Una mia amica è letteralmente impazzita per le tue t-shirt. Le ho promesso che ne avrà una. Conosci il mio indirizzo. (rido) Alla prossima, anzi… al prossimo singolo. Sei un birbantello!

Maglietta1

 

Ph: Ilario Botti

Related posts