Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

San Trifone: ad Adelfia la regina delle feste in terra di Puglia


Sonia Rondini - 2 dicembre 2018 - 0 comments

Adelfia è un piccolo centro del sud est barese che si caratterizza per una festa unica nel suo genere: San Trifone. La festa è considerata, a ragione, la regina delle feste in terra di Puglia. Migliaia i fedeli, i curiosi che ogni anno ne vengono attratti. Il programma, densissimo di appuntamenti,  dura una decina di giorni e culmina negli ultimi tre con la processione del quadro, i fuochi d’artificio, la messa solenne e l’esibizione della banda. Il sacro incontra il profano emozionando senza sosta. Impressionante l’intensità ed il calore
della Festa di San Trifone svoltasi quest’anno dal 1 all’11 Novembre. La Festa, pur rappresentando un evento religioso, alterna momenti di grande festa popolare, folkloristica ed enogastronomica, con numerose suggestioni per gli ospiti ed i turisti che partecipano agli eventi. Concerti bandistici, spettacoli pirotecnici, luminarie artistiche, mongolfiere, tradizioni enogastronomiche legate al vino ed all’agnello rappresentano esperienze turistiche importanti che fanno da cornice alla religiosità ed alla fede dell’evento. Adelfia è una cittadina unica nel suo genere:  due centri storici, due chiese madri, due dialetti, due feste patronali diverse. La dualità culturale rappresenta la peculiarità di questo paese. Questo comune è nato infatti dall’unione di Montrone di Bari e Canneto: due realtà comunali differenti ma spazialmente vicine. Due rioni diversi che pur trovandosi a coesistere in un’unica realtà hanno mantenuto la propria specificità e le proprie tradizioni culturali. Il suo nome non è stato scelto a caso poiché Adelfia, dal greco Αδελφóς, si
traduce in fratellanza. Unificati nel corso del novecento, i due centri offrono numerose attrattive. Da visitare a Montrone la settecentesca Chiesa Madre di San Nicola e Palazzo Marchesale, mentre  a
Canneto la Torre Normanna, la Porta Girundi e la Chiesa Matrice dedicata all’Immacolata.

Gallery slideGallery slide

Se dovessimo dirvi cosa ci ha colpito nello specifico, non avremmo dubbi: la riffa, ossia un susseguirsi di offerte da parte di fedeli che vogliono avere l’onore di portare in spalle la statua. Più di ventimila euro i soldi offerti per questa edizione da un privato osannato, sul finale, dai suoi concittadini. Che dire poi dell’incredibile “gioco di luci e suoni” a cui si assiste nelle campagne sul finire dei dieci giorni di festa? Suggestiva, infatti, la settima edizione di AFF – Adelfia Fireworks Fair – esposizione internazionale per la pirotecnica a cui hanno partecipato 5 espositori di attrezzature pirotecniche, centraline, mortai, fabbricanti ed importatori. Non tanto i fuochi d’artificio ci hanno attratto, ma la partecipazione e l’emozione letta sul viso di ogni partecipante. Non sappiamo dirvi, ma ad Adelfia, durante la festa di San Trifone, accade un miracolo: tutti tornano bambini. E credeteci, cosa più bella non c’è…

 

Related posts