Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

The King Wowo sa di uovo, di wow e di mia zia Maria


Alessandro Nicolì Cotugno - 22 Novembre 2016 - 0 comments

Qualche giorno fa ho ricevuto un pacco molto particolare: un contenitore per le uova con all’interno un invito per un press lunch. “Saluti dall’America” era la scritta che capeggiava su un bigliettino raffigurante le tre caravelle di Cristoforo Colombo. Il contenuto dell’invito era il seguente:

“Non è mai troppo tardi per scoprire qualcosa di nuovo. Cristoforo Colombo lo sapeva bene; e se pensate che l’America avrebbe potuto scoprirla chiunque… Beh ci dispiace, ma lo abbiamo fatto prima noi! Ti aspettiamo per provare il gusto autentico della scoperta”.

Ieri ho avuto modo di scoprire che il press lunch era la presentazione del nuovo panino di Burger King: “The King Wowo”.

Chi mi conosce sa che non sono un frequentatore di fast food, ma devo dire che questo panino merita davvero.

La “storia” dietro il prodotto è divertente e geniale al contempo.

Tutto ruota intorno all’uovo. Da sempre nell’immaginario comune un simbolo di perfezione, al centro di miti e leggende come l’uovo di Colombo o di dubbi esistenziali: è nato prima l’uovo o la gallina? Poco ci importa, oggi. Quello che sappiamo è che dall’uovo è nato un panino:  il The King Wowo by Burger King®. Una parola semplice, due sillabe facili da memorizzare che ricordano vagamente le parole storpiate dai bambini quando iniziano a parlare. Un errore quindi? No, piuttosto una bella scoperta, un gioco di parole per presentare un panino nuovo, buono, che ancora una volta riesce a venire incontro ai gusti di tutti, rimarcando il concetto del panino realizzato “A modo tuo”. Gli ingredienti sono semplici e gustosi, e messi insieme sono in grado di raccontare una storia, dove la novità dell’hamburger sposa la tradizione, reinventando la classica colazione americana delle uova con bacon, in chiave Burger King®.

Nel King Wowo, l’uovo fritto incontra le saporite fette di bacon, avvolgendo un gustoso hamburger di manzo cotto alla griglia in un’esplosione di sapori. La freschezza del pomodoro si unisce ai petali di cipolla croccante e al formaggio cheddar, regalando al nuovo re dei panini un gusto speciale.
“Il King Wowo è il primo della collezione The Kings— ha dichiarato Ilaria Abrate, Head of Marketing and Communication Burger King®Restaurants Italia — Con i nostri panini cerchiamo sempre di accontentare i gusti di tutti i nostri clienti, creando ricette che sposino tradizione e innovazione. Quest’anno abbiamo lanciato il panino con l’uovo, ma in passato abbiamo addirittura creato hamburger neri o infuocati come la lava. E se pensate che il panino con l’uovo sia fin troppo un classico e che poteva realizzarlo chiunque, vi rispondo che invece lo abbiamo fatto prima noi!”.
L’ultimo nato tra le gustose proposte di casa Burger King® sarà disponibile per un periodo limitato.

Dinanzi al panino il mio pensiero ha subito raggiunto mia zia Maria. I miei follower sanno di chi sto parlando.
Ma, direte voi, cosa c’entra una signora che vive in un piccolo paese della provincia di Lecce, Trepuzzi, con l’ultima novità firmata Burger King®? C’entra, vi dico io. E anche molto! Burger King® ha messo l’uovo nel panino prima della concorrenza, prima di qualunque fast food; voi ve ne innamorerete sicuramente, ma mia zia Maria — classe 1942— lo ha amato prima di tutti! Fin da bambina ha sempre mangiato l’uovo al tegamino all’interno del panino. Mia nonna, ma anche la mia bisnonna (“inventrice”del piatto), glielo hanno sempre preparato. E lei continua ad amarlo tuttora! Questo, Burger King® dovrà riconoscerglielo.

Posso dunque affermare che The King Wowo sa di uovo, di wow e di mia zia Maria! 

Related posts