Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

UN ASTRO NASCENTE, UN VERO ARTISTA. STO PARLANDO DI JAISON BROWN.


Alessandro Nicolì Cotugno - 10 Ottobre 2014 - 0 comments

Jaison Brown, al secolo Jaison Bruno, è uno di quegli esordienti che lasciano la scia. Profuma di successo questo giovane ventiduenne originario dell’India.  Disck jockey e fashion designer… un vero talento.  All’età di otto anni inizia a studiare canto e chitarra e ad undici scopre il sequencer FL Studio, noto programma per comporre musica elettronica, con il quale inizia a muovere i primi passi, creando brani. Nel 2009 esce il suo primo album “Love Generation”. A questo seguono “Helena Crimes”, “Satellite”, “Who is Ready to Jump”. Parliamo del genere electro-house, orchestral che risente di forti influenze techno, tech-house e occasionalmente anche dubstep e glitch. Amante del teatro, prende parte a piccole commedie nel suo paese adottivo (Bernalda). È autore di un romanzo fiabesco, “Helena Crimes”, la cui stesura è avvenuta in completo isolamento. Nel 2013 lascia Bernalda e si trasferisce a Lecce dove inizia a frequentare la scuola di moda  “Rosanna Calcagnile”. Per la sua prima capsule collection: “Miss Dolly”, dice di essersi ispirato a “Mechanical Dolls” del fotografo Tim Walker e al film “Alice in Wonderland” di Tim Burton. Cinque capi presentati in occasione della dodicesima edizione di “Lecce Fashion Week” dove la passerella si è trasformata in un vero e proprio palco con protagonista un’esibizione spettacolare: bolle di sapone, marionette, le musiche di Jaison, quelle di Danny Elfman e, ciliegina sulla torta, “Lo Schiaccianoci” di Tchaikovsky.  Sta lavorando alla nuova collezione: “Russian Dolly”, che ha come tema le bambole russe. Velluto, seta e broccato per evocare  la cultura alla quale la collezione è ispirata. Innovazione  e tradizione che si fondono per ottenere un risultato eclettico… in perfetto stile Jaison Brown. Le bambole sono dunque il fil rouge di queste due collezioni. Jaison mi ha parlato di tanti progetti, tutti entusiasmanti. Sentirete parlare molto di lui, ve lo assicuro. Stay tuned.

Related posts