Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

ArtRoooms approda a Roma al The Church Palace


Elena Parmegiani - 27 Febbraio 2018 - 0 comments

La video arte approda a Roma all’interno della prima edizione della fiera di arte ArtRooms, che si terrà a Roma dal 2 al 4 marzo, presso l’hotel The Church Palace (Via Aurelia 481).14 video artisti selezionati da una giuria di esperti e 6 artisti “ospiti” invitati direttamente vanno a disegnare uno scenario particolarmente significativo delle tendenze della video arte a livello mondiale. Diversi sono i temi trattati, come diversi sono gli approcci narrativi, le tecnologie di lavorazione, l’utilizzo delle sonorità e delle musiche. Gli artisti selezionati provengono dall’Italia, dall’Inghilterra, Israele, Germania, Stati Uniti, Bulgaria e Brasile, a cui si aggiungono gli artisti ospiti che provengono dall’Iran, da Taiwan, dalla Serbia, dall’Angola e dall’Italia. “Il quadro che si compone – sottolinea il curatore della sezione Gianfranco Valleriani, giornalista e regista – è davvero suggestivo dal punto di vista della narrazione visiva, sia sul piano del linguaggio espressivo e delle tecniche usate – nella ripresa e nella fotografia, nell’uso di applicazioni avanzate di montaggio, nelle tecniche grafiche di collage e nei programmi animazione, nell’uso di filtri e di alterazioni del colore – sia dal punto di vista delle tematiche trattate, dall’ispirazione più intima a quella più sociale”.Un collage di rimandi onirici, che stimola la memoria al ricordo, alla storia, avvicinando indizi che ricostruiscono identità personali e collettive; che fondono passato e futuro.Tra i vari temi, è il corpo una delle cerniere di racconto di questa edizione; un corpo che è bellezza, gioia, sofferenza; il corpo della poesia, della creazione; corpo che si fa delizioso e atroce al tempo stesso; corpo che rimane superficie ma si fa anche anima. La novità di questa fiera internazionale di arte contemporanea è l’offerta  di spazi espositivi gratuiti agli artisti indipendenti. Artrooms Roma permetterà a cinquanta artisti indipendenti provenienti da ogni parte del mondo di esporre i loro lavori nelle camere di The Church Palace, trasformate per l’occasione in atelier dagli artisti stessi.

Il processo di selezione degli artisti è effettuato esclusivamente online: le domande saranno valutate da un Comitato di Selezione composto da curatori, galleristi e collezionisti d’eccellenza, tra i quali: Christian Fannenboeck, direttore e curatore di Ransom Art, Alastair Smart, Associate Editor di Christies.com, Justin Raccanello, direttore di Bazaart, una delle principali gallerie di Frieze Masters. Una scelta curatoriale, quella fatta da ArtRooms Roma, di avvicinare i lavori dei giovani artisti a quelli di grandi personalità della video arte – che hanno esposto nei più grandi musei del mondo, dal Moma di New York alla Tate Modern di Londra, dal Taipei Fine Art Museum al Maxxi di Roma, alla Biennale di Venezia etc. – che incastra armoniosamente la freschezza delle espressioni più giovani con quelle più mature e consolidate. “Siamo estremamente privilegiati nel poter ospitare la Video Arte in una struttura come l’Auditorium Cinema Bachelet qui al The Church Palace – ci dice Cristina Cellini Antonini, direttrice e fondatrice della Fiera – l’eccellenza della sala, dotata dei piu’ sofisticati servizi multimediali e dolby surround, ci permettera’ di offrire agli spettatori un programma degno delle piu’ prestigiose anteprime cinematografiche”.

 

Related posts