Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

Con MutaDesign il tubino diventa opera d’arte


Sonia Rondini - 30 Marzo 2013 - 0 comments

Profonda passione per il lato artigianale della produzione artistica, innata creatività e l’abilità naturale nel disegno a mano caratterizzano il lavoro di Odile Orsi, anima del giovane brand MutaDesign nato nel 2011. Alla base del lavoro di Odile troviamo la rivisitazione del classico e intramontabile tubino. Pezzo forte dell’armadio di ogni donna, il tubino è quel capo passepartout che si sceglie quando non si vuole sbagliare. Per Odile è il punto di partenza per una ri-elaborazione creativa e mai banale, capace di mantenere intatte le caratteristiche di eleganza, versatilità e sfruttabilità che ne hanno fatto l’Abito adatto a ogni occasione.  Nella capsule collection presentata nell’ambito di Room Service, Odile rivisita gli anni ’20 dell’Europa occidentale, anni ruggenti e cosmopoliti, fortemente influenzati dalle atmosfere orientali e dal Giapponismo in particolare, soprattutto nelle arti decorative, disegnando una collezione elegante e versatile, dai tessuti preziosi e dalle strutture lineari che ricordano le architetture del costruttivismo russo. Il viaggio di Odile é alla ricerca di quella manifattura artigianale di un tempo da coniugare alla necessaria versatilità del vivere contemporaneo. Un forte richiamo al passato per una collezione all season ed unica, seguendo quella fonte ispirativa e creativa che la caratterizza. Come un’opera d’arte, in sintonia con i suoi studi e le sue passioni. 14 capi unici nel disegno e nei materiali, fortemente individuali e non replicabili. Kimono, kaftani, tubini, monospalla in crepe di lana, fresco di lana, seta e velluto di seta, con inserti in pizzo, paillettes e seta rigorosamente dipinti a mano. Un affresco di colori e forme da ammirare e indossare.

Related posts