Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

“In Other Words”: nudi contro i pregiudizi


Sonia Rondini - 30 Maggio 2014 - 0 comments

Spogliarsi dei nostri abiti e vestirci solo delle parole che ci descrivono. Si può? Si. E’ quanto riesce a mostrare la fotografa indipendente di N.Y. Lauren Renner nel suo progetto fotografico “In Other Words”. Un gruppo di volontari ha definito liberatorio l’insolito progetto perché sono stati capaci di liberarsi dai confini di parole in cui gli altri li avevano imprigionati. “Le parole con cui ci definisce la società sono diverse rispetto a quelle che sceglieremmo noi per raccontarci” – spiega la fotografa – “anzi, sembra quasi che ci sia una linea di confine tra quello che siamo realmente e come ci vedono gli altri. Questo ci rende difficile liberarci dalla schiavitù delle parole e altera la percezione che abbiamo di noi stessi”. In fin dei conti è vero ciò che dice Joseph Joubert: Cercando le parole, si trovano i pensieri. E forse noi stessi. Ma questo lo aggiungo io…

 

Info su www.laurenrenner.com

 

Related posts