Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

“Shoot Me!”: percorsi d’amore che sfidano la morte racchiusi in fotografie.


Michele Potenza - 27 Giugno 2016 - 0 comments

A una settimana dalla strage di Orlando, in Florida, è stato attuato a Roma un progetto denominato “Shoot Me!”.

Un progetto di Guerrilla Art: quarantanove soggetti di cui 24 coppie e una madre ritratti in fotografie scattate dall’artista Gianluca Vassallo; gli scatti sono stati stampati e affissati in diverse zone di Roma: in zona Porta Maggiore, in via Tiburtina ed infine in zona del Verano.

Shoot_Me_P_004

Gli scatti sono stati raccolti in diverse città italiane tra Firenze, Roma e Milano, foto che rappresentano i baci: un percorso d’amore che sfida la morte. Questo progetto ha coinvolto tutte quelle persone che hanno sentito il bisogno di reagire a questo episodio, mettendosi a disposizione per il progetto e porgendosi allo sguardo di tutti.

Contemporaneamente alle foto affisse in città, il progetto è stato proiettato anche all’Ex Dogana, durante un evento mondano della capitale.

Il pensiero di Gianluca Vassallo, artista e fotografo del progetto: “Come essere umano e come artista ho deciso, con la complicità di moltissime persone, di attivare una Guerriglia art che celebri la gioia d’amarsi in libertà e che, al contempo, porti un messaggio a chiunque creda che l’amore e l’identità di genere rispondano a codici univoci anziché alla sola dimensione della scelta e della condizione individuale”.

Shoot_Me_P_003

Related posts