Scroll to top
© 2018, Fashion in Town | Credits: Sacrèm Studio | All right reserved.

Makoo: il gioiello plasmato dall’input vocale


Sonia Rondini - 24 Aprile 2014 - 0 comments

Questa mi mancava. Geniale direi il tutto. Federico De Simone (ingegnere civile con una grande passione per il fashion, la moda e il business) e Giulio Galassi (premiato designer, laureato presso l’Isia di Roma, una delle più importanti scuole di design in Italia) hanno ideato una web app in grado di realizzare  gioielli unici, plasmati e generati dall’unicità del messaggio vocale che verrà registrato dall’utente. Incredibile. A solo un anno di vita, Makoo vanta già numerosi riconoscimenti ed attenzioni: è terza classificata alla finale di InnovactionLab; è presentata alla Maker Faire di Roma ed è selezionata per l’Alpha Program al Web Summit di Dublino e per rappresentare gli Italian Makers in occasione dell’ Italian Innovation Day in California. Federico e Giulio sono due artigiani digitali che uniscono una delle eccellenze dell’artigianalità italiana, come il gioiello, a nuove tecnologie all’avanguardia come la stampa 3D e alle nuove tecnologie del web. Il loro prodotto, seppur sfruttando nuove tecnologie (stampa 3D), avanzate ed innovative tecniche di programmazione, necessita imprescindibilmente di una lavorazione finale artigianale. 
Infatti, una volta creato virtualmente l’oggetto, stampato il modello 3D in cera (ad alta risoluzione) e realizzato uno stampo in gesso, la fusione viene realizzata da artigiani specializzati in fusione a cera persa; classico metodo per la realizzazione di questo tipo di gioielli. In bocca al lupo ragazzi!

Info: www.makoojewels.com

Related posts