Tre straordinari solisti, invitati dal direttore artistico Jacopo Sipari di Pescasseroli, saranno in scena questa sera al Festival Internazionale di Mezza Estate per celebrare un’importante ricorrenza per la città di Tagliacozzo: la solenne commemorazione della traslazione del corpo del Beato Tommaso da Celano, autore della nota sequenza liturgica del “Dies Irae”, primo biografo di San Francesco.Tommaso fu incaricato alla stesura della vita del santo da Papa Gregorio IX e nel 1260 divenne il direttore spirituale di un convento delle clarisse nei pressi di Tagliacozzo, proprio dove morì nel 1265. Il concerto di Telemann, scritto all’inizio del XVIII secolo, e’ il primo brano composto per viola solista a noi pervenuto. Il Festival è orgoglioso di accogliere come interprete raffinato di questo capolavoro musicale il brillante maestro Luca Improta, diplomato con il massimo dei voti presso il conservatorio presso il conservatorio ‘ Verdi’ di Milano. Improta ha collaborato con diversi direttori d’orchestra di fama internazionale, fra questi Abbado.Dal 2008 ricopre il ruolo di prima viola presso l’Orchestra della Fondazione Teatro San Carlo di Napoli.Jacopo Sipari, per la seconda parte del concerto, sceglie lo “Stabat Mater” di Pergolesi  a cui affida due voci tra le più belle del panorama musicale: Silvana Froli, grande interprete di Puccini, ed Irene Molinari, mezzosoprano rossiniano di rinomata fama, diplomata con lode al conservatorio di “Santa Cecilia” di Roma. La direzione del concerto viene invece affidata al maestro Paolo Biancalana, diplomato in pianoforte con il massimo dei voti e laureatosi in direzione d’orchestra presso il conservatorio “Cherubini” di Firenze sotto la guida del Maestro Pinzauti.